STAND UP PADDLE

Lezioni di SUP a Porto Pollo Stand Up Paddle

Disciplina che deriva dal Surf, ma si pratica remando con l’apposita pagaia, il SUP, acronimo di Stand Up Paddle, è uno sport di facile approccio e che praticato con la postura corretta, aiuta la coordinazione e l'equilibrio oltre a coinvolgere la quasi totalità della muscolatura. Una volta apprese le basi per una corretta posizione, il SUP può essere praticato anche sulle onde, dove l'allenamento diventa più intenso e più, e la pagaia risulta lo strumento chiave della riuscita della surfata. Fh-Academy mette a disposizione di chiunque voglia avvicinarsi a questo sport, la possibilità di imparare con un istruttore le nozioni base e la giusta tecnica di remata.

Ma il SUP non è solo sport, infatti dona anche la possibilità di ammirare gli splendidi fondali della baia di Porto Pollo, di raggiungere le calette più silenziose e nascoste dell’Isola dei Gabbiani e di godere del relax e la tranquillità che solo il mare della Sardegna regala.


La tecnica per praticare il SUP non è affatto difficile da attuare, e frequentando il nostro corso imparerai ad allontanare i rischi di commettere qualche grave errore e condizionare così in negativo la pratica di questa disciplina sportiva. Nonostante l’importanza della tavola, utile per tenere a galla l’atleta, la vera protagonista è la pagaia. Un mezzo per mantenere l’equilibrio, cambiare direzione, avanzare e retrocedere.

Gli attrezzi usati sono dunque due: una grossa tavola, molto più grande rispetto a quella da surf, e una pagaia. I materiali maggiormente utilizzati per la costruzione del remo sono alluminio, vetroresina e fibra di carbonio. Mentre la pagaia realizzata esclusivamente in carbonio è caratterizzata da un’estremità con una pala inclinata di 30° circa. Questo accorgimento serve per una maggiore spinta, superiore rispetto a quella di un remo normale.

Per praticare il SUP sono necessari equilibrio e coordinazione, non serve farsi trasportare dalle onde ma saperle domare. Molto utile è l’esercitazione in acqua per imparare a tenera la giusta posizione e fronteggiare gli squilibri. Il mare, il fiume o un lago, vanno bene per divertirsi con lo Stand Up Paddle.

go to SUP YOGA Fh Academy Service

Lo Stand Up Paddle è uno sport completo perché coinvolge l’intera muscolatura del corpo: braccia, tronco e gambe. Molto sollecitati dai movimenti di controllo per restare in equilibrio sono i glutei e gli addominali. Stand Up Paddle: caratteristiche delle tavole Le dimensioni delle tavole cambiano a seconda delle caratteristiche fisiche del paddler.

Le tavole meno grandi sono quelle meno stabili ma più agili, viceversa quelle più grosse garantiscono una maggiore stabilità ma risultano meno sciolte. La lunghezza della tavola serve a garantire una certa stabilità longitudinale mentre la larghezza assicura la stabilità laterale, particolarmente utile in fase di pagaiata.

Invece, lo spessore della tavola incide sulla galleggiabilità. Le tavole maggiormente voluminose sono quelle che garantiscono una migliore galleggiabilità rispetto alle altre. Sulla coperta, le tavole dello Stand Up Paddle, montano un Pad per una migliore presa con i piedi e una feritoia con funzione di maniglia per semplificarne il trasporto.

Esistono tavole realizzate in resina rigida, altre con una resina sensibilmente più morbida, più soggette allo sfondamento ma anche più facilmente riparabili, e altre ancora costruite con la tecnologia “Drop stitch”, capaci di assicurare una rigidità ottimale e in grado di resistere bene ai possibili urti.


Instagram photos feed